giovedì 14 luglio 2016

Tortino di Amaranto e Verdure

L'Amaranto è uno pseudo-cereale molto digeribile, originario del continente americano. Alimento prediletto dagli Aztechi, che lo impiegavano nelle cerimonie religiose essendo considerato alimento sacro, ma anche dei Maya e dagli Inca, che ne apprezzavano il potere curativo.
Essendo privo di glutine, è adatto per l'alimentazione dei celiaci, intolleranti al glutine oltre che nello svezzamento dei bambini. 
Diversi composti contenuti nell'amaranto possono apportare numerosi benefici alla salute del nostro corpo, ad esempio abbassare i livelli del colesterolo plasmatici, stimolare il sistema immunitario, ridurre il livello di glucosio nel sangue, agire come antitumorale e migliorare le condizioni di ipertensione o anemia.
I chicchi di amaranto hanno piccole dimensioni e sapore dolciastro; dopo la cottura spesso assumono una consistenza gelatinosa, per questo possono essere impiegati per la creazione di burger, tortini, polpette o pasticci vegetali, oltre che come base per creme o pappe per l'alimentazione di anziani, bambini o convalescenti. Il risciacquo in acqua fredda ne limita la formazione di mucillagini durante la cottura.
La ricetta che vi propongo ci permette di sfruttare le caratteristiche nutrizionali e fisiche dell’amaranto, per ottenere un tortino vegetale ideale da consumare come piatto unico sia freddo che caldo.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE: 250 g di amaranto; 700 ml di brodo vegetale: 2 zucchine medie; 2 carote; 1 patata media; 1 cipolla; 200 g di piselli freschi; 50 g 
di pangrattato (senza glutine per una versione gluten free); 3 cucchiai di olio extravergine di oliva; sale e pepe.

Cuocete l’amaranto per il tempo indicato sulla confezione (in genere 20 minuti), ponendolo in una pirofila e coprendolo con un volume doppio di brodo vegetale (preparato in precedenza con delle verdure miste, oppure preparato all’istante con del granulare vegetale). Nel frattempo lavate le verdure, sbucciate le patate e le carote e riducetele a tocchetti insieme alle zucchine. Ungete con 1 cucchiaio di olio una padella antiaderente e fatevi soffriggere per 2 minuti la cipolla tagliata a fette sottili; unite le verdure e i piselli surgelati, salate, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per una decina di minuti, aggiungendo del brodo vegetale se dovessero asciugarsi troppo, cercando di mantenerle comunque sode. Terminata la cottura delle verdure e dell’amaranto, unite il tutto in una capiente ciotola, mescolate bene il composto, regolando di sale e di pepe se ce ne dovesse essere bisogno. Quindi oliate una teglia rettangolare da forno della dimensione corretta e stendetevi il composto per uno spessore di 2 cm circa, livellandolo bene con il dorso di un cucchiaio. Cospargete la superficie con il pangrattato e cuocete in forno preriscaldato per 15-20 minuti a 180°C; qualche minuto prima della fine della cottura, passate in grill per ottenere una superficie più croccante. Per chi volesse una versione non vegana ma vegetariana, è possibile cospargere la superficie del tortino con del formaggio stagionato o della mozzarella a scelta.


INFORMAZIONI NUTRIZIONALI: una porzione contiene circa 67,5 g di carboidrati, 12,5 g di grassi, 16 g di proteine per un totale di circa 438 kcal 
L'amaranto contiene proteine dall'elevato valore biologico, che possono arrivare ben al 16%, con un contenuto di amminoacido lisina doppio rispetto a quello di molti cereali, che invece spesso ne sono carenti.
Come minerali contiene calcio, fosforo, magnesio e ferro. Come vitamine spiccano la niacina o B3 e la piridossina o B9 e dalla E, importante antiossidante.
I lipidi sono costituiti prevalentemente da grassi polinsaturi, seguiti dai mono-insaturi e in minor misura dai saturi.

Nessun commento:

Posta un commento