lunedì 11 gennaio 2016

Torta rustica cavolfiori speck e stracchino

La ricetta che vi propongo oggi l'ho realizzata utilizzando la farina FiberPasta, una delle prime aziende italiane a promuovere il concetto di alimentazione a basso indice glicemico ed alto contenuto di fibra, funzionale per la dieta di chi pratica sport, per il controllo del peso e del colesterolo, ma soprattutto per diabetici e soggetti che presentano insulinoresistenza. 
Nell'ambito di un'alimentazione varia, completa, pratica e soprattutto piacevole al palato, credo sia importante conoscere alcuni cibi detti appunto funzionali, che possano apportare una serie di vantaggi nutrizionali rispetto ad altri prodotti affini. E questo è il caso di questa farina, che così come viene prodotta dall'azienda, ha caratteristiche simili ad una farina integrale (una vera farina integrale non farina raffinata al quale è stata aggiunta crusca), presentando un basso indice glicemico e un 15% di fibra, con il vantaggio di mantenere un colore chiaro perché priva della lignina della crusca.
Nella tabella sottostante sono riportati i valori ottenuti dallo Studio Indice Glicemico Farina FiberPasta effettuato dall’Istituto di Scienza degli alimenti e della Nutrizione dell’ Università di Piacenza.
(http://www.fiberpasta.it/wp-content/uploads/2015/01/Studio_Indice_Glicemico_Farina.pdf)


Questo è il link al loro sito, dove potrete trovare tutte le informazioni e le descrizioni dei loro prodotti, come farina, pasta ma anche biscotti e snack.
Vi riporto invece ora la mia ricetta di una torta rustica riempita con cavolfiori, speck e stracchino e che trovate nel loro sito nella sezione ricette al seguente link


INGREDIENTI PER 8 PORZIONI
Per la pasta: 300 g di farina Fiberpasta, 30 ml olio extravergine di oliva, 300 ml circa di acqua, un pizzico di sale.
Per il ripieno: 800 g di cavolfiori cotti al vapore, 100 g di stracchino, 80 g di speck, 2 uova, sale, pepe, noce moscata, 1 cucchiaio di olio evo

Impastare la farina con l'olio, il sale e l'acqua fino ad ottenere una palla liscia e morbida, da far riposare in frigo almeno per mezz'ora. Tagliare lo speck a dadini e rosolarlo in una padella qualche minuto con 1 cucchiaio di olio, quindi aggiungere i cavolfiori cotti a vapore e mantecare per qualche minuto ancora. Far raffreddare. Nel frattempo dividere la pasta in due parti, una un pò più abbondante dell'altra, e stenderla con un mattarello per ottenere due dischi. Con il disco maggiore foderate un contenitore da forno tondo del diametro di circa 27 cm e bucherellate il fondo. Sbattere le uova con lo stracchino ed unirle ai cavolfiori, aggiungere sale, pepe e noce moscata. Mescolare bene il tutto e riempire la torta con il composto, livellando bene con un cucchiaio di legno. Quindi ricoprire la torta con l'altro disco, saldare bene i lembi e praticare sulla superficie dei tagli con un coltello. 
Infornare a 200°C per 30-40 minuti. Servire tiepida ma è ottima anche nei giorni successivi, conservata in frigo.

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI: 1 porzione contiene 26 g carboidrati, 14 g di proteine, 12 g grassi e circa 8 g di fibre per un totale di 271 kcal per porzione.
Perché è importante consumare prodotti a basso indice glicemico? Per i diabetici per evitare i picchi di glicemia pericolosi per la loro salute, ma anche per le persone sovrappeso e/o obese, insulinoresistenti, con colesterolo elevato che necessitano di un'alimentazione che favorisca un migliore metabolismo degli zuccheri e un maggiore senso di sazietà dovuto alla fibra. Ma in generale un'alimentazione ad elevato indice glicemico, è controproducente per tutte le persone, in quanto altamente infiammante per il nostro corpo e soprattutto poco saziante.


Nessun commento:

Posta un commento