giovedì 3 settembre 2015

Ragù di mandorle, pesto al basilico e pomodori

Tempo fa ho acquistato un pesto di basilico senza aglio, poiché alla lettura della lista di ingredienti, l'ho trovato il migliore in qualità rispetto alle altre marche proposte dal quell'ipermercato, le quali contenevano o quantitativi minori di basilico, o altri grassi vegetali non sempre chiaramente descritti, o altri derivati del latte oltre il Grana e il Pecorino.
Un buon pesto al basilico andrebbe fatto in casa con dell' olio extravergine di oliva di qualità, basilico fresco, aglio, pinoli e formaggio grattugiato, ma non possiamo negare che le soluzioni già pronte siano molto pratiche e veloci. L'importante è scegliere bene tra l'ampia offerta degli scaffali, orientandosi verso un prodotto di qualità con buoni ingredienti di base. E io mi offro di provarli per voi!
Questo pesto nello specifico prodotto dalla Nord Salse, contiene più del 30% di basilico DOP, sia olio extravergine di oliva che di girasole, pecorino e grana, pinoli ed anacardi. 
Usato da solo aggiunge un buon gusto ad un semplice piatto di pasta. La quantità impiegata di solito è di circa 15 g a persona, considerando che in 100 g di prodotto abbiamo 55 g circa di grassi. In questa ricetta di oggi, ho usato questo pesto come base per un ragù a base di mandorle e pomodori, con il quale ho condito un piatto di pasta. 

INGREDIENTI PER 2 PORZIONI25 g di pesto (circa 2 cucchiaini abbondanti), 2 pomodori maturi, 10 g di mandorle sgusciate (circa 20), sale.
Ho frullato il pesto con i 2 pomodori maturi, le mandorle senza pelle, senza aggiungere altro olio ma soltanto regolando un poco di sale. 

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI

1 porzione di questo ragù apporta 10 g totali di grassi, (11 g del pesto e 10 g delle mandorle), quindi l'equivalente di 1 cucchiaio di ol

Nessun commento:

Posta un commento