martedì 3 giugno 2014

Penne integrali con fave e farro ai pomodorini ed erbe aromatiche

Tempo fa sono stata alla fiera del biologico di Bologna (SANA) e tra i souvenir che ho portato a casa, c'era anche un fantastico pacco di penne integrali al farro e fave (della Luzi), fatte con un 60% di farina integrale di grano duro, un 20% di farina di farro e un altro 20% di farina di fave. Le ho conservate per un momento speciale e finalmente stasera ho deciso di cucinarle in occasione di una cena di ritrovo casalingo con le mie fantastiche coinquiline. La ricetta che abbiamo pensato e che ci sembrava abbinarsi bene con la tipologia della pasta è stato un semplice condimento di pomodorini freschi, striscioline di melanzane grigliate e del basilico (produzione totalmente casalinga di Valeria, una delle coinquiline che va fiera del suo basilico più che se fosse suo figlio!). Beh, il risultato finale non è stato affatto male! L'esperimento è riuscito e per i palati più decisi si consiglia una spolverata di pecorino!


INGREDIENTI PER 4 PORZIONI400 g di pasta; circa 20 pomodorini; 10 fette di melanzane grigliate (non condite); 5 foglie di basilico; 1 spicchio d'aglio; 4 cucchiai di olio evo, sale, prezzemolo q.b

Fate imbiondire l'aglio nell'olio e scottate per 5 minuti i pomodorini, precedentemente tagliati a metà.
Tagliate a striscioline le melanzane grigliate e aggiungetele prima della fine della cottura dei pomodorini. Nel frattempo lessate l'acqua per la cottura della pasta e cuocetela per 8-10 minuti o quanto indicato nella confezione. Scolate la pasta e mantecatela velocemente con i pomodorini, aggiungendo infine le foglie di basilico e il prezzemolo.

INFORMAZIONI NUTRIZIONALI SUL PASTO: questo piatto ha un basso indice glicemico, poichè è ricco di fibre derivanti dalle farine integrali, dalle fave e dalle verdure, quindi adatta in caso di diabete o per controllare meglio il senso di sazietà e quindi favorire un percorso dimagrante. Inoltre la porzione da consumare può essere più abbondante perché 100 g di pasta hanno 60 g di carboidrati (verso i 79 della pasta di semola) e per non parlare della buona quantità proteica e di fibre: ben 17,80 g di proteine e 8 g di fibra. Quindi non abbiamo bisogno di introdurre altre fonti di proteine, ma se per gusto vogliamo aggiungere un cucchiaio di pecorino, sommiamo circa 2 g di proteine e 3 g di grassi. L'equilibrio è mantenuto! :-)

Nessun commento:

Posta un commento